Giovedì 22 settembre 2022 ore 18:00 presso ISMEL/Polo del ‘900 – Torino

Conchiglie, pinguini, staminali. Verso futuri transpecie con Angela Balzano, Elisa Bosisio e Ilaria Santoemma

 

Il legame con TRAME e l’evento

Angela Balzano, Elisa Bosisio e Ilaria Santoemma mettono a fuoco i temi della riflessione dei femminismi contemporanei a partire da un nuovo orizzonte ecologico. I femminismi sanno che oggi la cura è transpecie e che la vita di pinguini e staminali, conchiglie e cyborg è legata alla rigenerazione dell’umano e della Terra tutta. Che la si chiami Antropocene o Capitalocene, questa era – forse geologica – pone sfide teoriche e politiche cui le voci qui raccolte intendono rispondere. Da Donna Haraway a Melinda Cooper, passando per Stacy Alaimo e Maria Puig de la Bellacasa, questa raccolta di testi indaga i nessi tra biologia e cultura, fisica ed economia, desiderio e tecnologia, spingendoci a interrogarci sulle continuità tra le attuali forme riproduttive degli umani, del Capitale e delle alterità non-umane. Quali sessi per quali politiche? Come ripensare le soggettività per le comunità e per le ecologie future? Come reinventare futuri tecno-ibridi per forme di vita alternative? Le risposte attingono a un pensiero radicale e femminista che sa maneggiare scienze e politica, esempi e immaginario, per superare l’autoreferenzialità dell’umano e verso futuri transpecie.

Sono autrici del libro Conchiglie, pinguini, staminali. Verso futuri transpecie.

 

Biografia di Angela Balzano

Angela Balzano è ricercatrice femminista e docente precaria: coordinatrice e docente del modulo Scienze del Master in Studi e politiche di genere dell’Università degli Studi Roma Tre; docente a contratto del corso in Diversity Management presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna; tutor in Women and Law per il Master GEMMA; borsista per il Dipartimento di Cultura Politica e Società dell’Università di Torino, per cui segue il progetto H2020 MINDtheGEPs (Modifying Institutions by Developing Gender Equality Plans). Ha curato per la DeriveApprodi le traduzioni di Rosi Braidotti (Il postumano, 2014), di Cooper e Waldby (Biolavoro globale. Corpi e nuova manodopera, 2015) e di Donna Haraway (Le Promesse dei mostri, 2019). Con Carlo Flamigni ha scritto Sessualità e Riproduzione. Due generazioni in dialogo su diritti, corpi, medicina (Ananke 2015). Per la collana Culture Radicali della Meltemi nel 2021 ha pubblicato Per farla finita con la famiglia. Dall’aborto alle parentele postumane. Con Elisa Bosisio e Ilaria Santoemma ha curato l’antologia Pinguini, conchiglie e cellule staminali verso futuri transpecie in prossima uscita per DeriveApprodi Editore.

 

Biografia di Elisa Bosisio

Elisa Bosisio è attivista femminista e PhD Candidate in Filosofia presso l’Università di Roma Tre. Ha studiato tra l’Università Statale di Milano, il dipartimento di Humanities dell’Università di Utrecht e l’IPAK-Centar di Belgrado. Ha inoltre frequentato come studentessa il Master in Studi e Politiche di Genere di Rome Tre, per cui è diventata tutor e docente del Modulo-Scienze. Si occupa degli assemblaggi tra pratiche e saperi, con particolare interesse per gli intrecci bio-info-corpo mediati tra etiche della cura, epistemologie postumaniste e nuove tecnologie. Il suo lavoro di ricerca si inserisce nel dibattito filosofico attorno al complesso snodo dell’ecologia politica, informandolo attraverso le lenti di una prospettiva femminista che, nella cornice del biocapitalismo, combina gli stimoli del ‘nuovo materialismo’ di ispirazione post-strutturalista e quelli della tradizione marxista sulla ‘riproduzione sociale’.
Ha tradotto L’emergere delle Environmental Humanities. Per una riprogettazione dell’immaginario sociale di Braidotti, Klumbyte e Weidner per la collettanea di DeriveApprodi Environmental Humanities. Scienze sociali, politica, ecologia (forthcoming 2021). Con Angela Balzano e Ilaria Santoemma ha curato l’antologia Pinguini, conchiglie e cellule staminali verso futuri transpecie in prossima uscita per DeriveApprodi Editore.

Biografia di Ilaria Santoemma

Ilaria Santoemma, femminista, è dottoranda presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – Istituto DIRPOLIS, nel programma Human Rights and Global Politics (curriculum Political Philosophy). È membra del Posthuman Research Institute della Brock University, presso il quale ha svolto un semestre in visiting e della RPI, Rete Postumanista Italiana. I suoi ambiti di ricerca e le sue pubblicazioni scientifiche si concentrano sulle intersezioni transdisciplinari fra filosofia politica e della tecnologia, gender studies, posthuman studies e pensiero femminista. È interessata all’approccio epistemologico sviluppato dai Critical Postuman Studies e ai nessi emergenti fra il Nuovo Materialismo, la produzione di soggettività e l’alterità ibrida, la tecnoscienza femminista. Con Angela Balzano ed Elisa Bosisio ha curato l’antologia Pinguini, conchiglie e cellule staminali verso futuri transpecie in prossima uscita per DeriveApprodi Editore.

 

 

 

 

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.