Giovedì 01 settembre 2022 ore 21:00 presso Parco Corelli – Pinerolo

Proiezione cinematografica IMPA la ciudad di Diego Scarponi

Offerto dall’associazione Pensieri in Piazza, durante la rassegna Cinema in Piazza 2022 di Arci Pinerolo

 

Il legame con TRAME Traduzioni, passaggi, metamorfosi

Un film è sempre una traduzione: di una storia, di una serie di eventi, delle vicende dei personaggi che lo animano, trasferendo i fatti reali (in particolare nell’ambito del cinema documentario) in una narrazione. Citando uno dei padri del documentario, ed uno dei principali ricercatori di questo territorio linguistico, John Grierson: «Il documentario è una forma di trattamento creativo della realtà», quindi, in qualche modo una sua traduzione in forma linguistica, e quindi convenzionale: con le sue regole e le sue logiche.

Certo, come ogni traduzione anche un film, per quanto documentario e di osservazione come IMPA la città, significa sotto certi aspetti un tradimento dell’esperienza concreta, e la sua trasformazione in altro da essa, ma questo processo creativo non andrebbe inteso certamente come un travisamento della realtà ma «to emphasize not a manipulation of reality but an expressive presentation of recorded reality by filmmaker».

 

Trama del documentario

IMPA la città racconta l’incredibile storia dell’IMPA di Buenos Aires, fabbrica che nel 1998 rischiava il fallimento ma che, grazie ai suoi lavoratori (associati in cooperativa), non solo è stata recuperata, ma è diventata negli anni un presidio sociale, educativo ed artistico unico nella metropoli sudamericana.

Oggi IMPA, infatti, oltre ad essere la più antica fabrica recuperada argentina ancora attiva, ospita una scuola, una TV e una radio, 4 compagnie teatrali e decine di laboratori artistici, educativi, sportivi.
Il film – sostenuto dalla Torino Piemonte Film Commission e prodotto dalla torinese Don Quixote insieme ad Actitud Cine di Buenos Aires – è pertanto una storia di riscatto, che utilizza la forma osservazionale e le testimonianze.
Il film ha implicato anni di ricerca e lavoro e annovera collaborazioni importanti: il direttore della fotografia è Ramiro Civita (David di Donatello per La ragazza del lago e direttore della fotografia del film culto Garage Olimpo), mentre la supervisione al montaggio è di Jacopo Quadri (già pluripremiato montatore per Bertolucci, Virzì, etc).
Il film è stato presentato nel Concorso Internazionale a Milano Filmmaker a dicembre 2020 ed è stato – dopo il lockdown – proiettato a Torino, Milano, e altre città, ottenendo la Menzione Speciale al Premio Gavioli di Brescia nel dicembre 2021

Guarda il trailer di IMPA la ciudad

        

 

Biografia di Diego Scarponi

Diego Scarponi è nato a Savona. E’ un produttore, filmmaker e ricercatore nel campo dell’audiovisivo.

Si è laureato presso l’Università di Torino in Scienze della Comunicazione indirizzo Multimedia, deve la sua formazione pratica all’esperienza del mediattivismo delle telestreet. Ha conseguito il PhD in Cinema, fotografia e televisione presso l’Università di Modena e Reggio Emilia con una tesi sul cinema di Frederick Wiseman e Fernando Solanas, in particolare sul linguaggio cinematografico e sulla traduzione per sottotitoli dei film Titicut Follies e La Hora de los Hornos. Per il suo PhD ha soggiornato alcuni mesi sia a New York sia a Buenos Aires per approfondire le mie ricerche. Ha all’attivo diverse pubblicazioni in ambito cinematografico su riviste specializzate (ad es. Cinecritica) e ha scritto una monografia sul cinema di Nicolas Philibert. Ha svolto per alcuni anni attività di docenza a contratto in storia del cinema presso Unige (occupandosi in particolare storia del documentario) e presso Unimore (occupandosi in particolare di cinema ispanoamericano). Coordina il Laboratorio Audiovisivi Buster Keaton presso l’Università di Genova, spazio di didattica e di ricerca sull’audiovisivo. Collabora inoltre con il laboratorio di grafica e multimedia presso l’IPM Ferrante Aporti di Torino, sviluppando attività di formazione e progetti audiovisivi con i giovani detenuti nel carcere.

Con gargagnànfilm ha realizzato biografie di persone, fabbriche e città attraverso documentari e progetti crossmediali.

 

Filmografia

Maccaja – le bombe di Savona / 2021 / 54’
Fantasmi a Ferrania / 2021 / 79’
IMPA la città / 2020 / 85’
Il Racconto del Fiume Rubato / 2018 / 83′
Shadows of Endurance / 2016 / 22’
Ribelli e fuorilegge / 2015 / 45’
Alfabeto Camallo / 2015 / 52’
Memoria fossile / 2014 / 15’
Il Viaggio del Fiume Rubato / 2014 / 52’
L’età del ferro / 2013 / 77’
Vitosemprevivo / 2011 / 22’
Working class heroes / 2010 / 57′

 

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.