Domenica 2 ottobre 2022 ore 09:30 presso Rorà

Pensieri partigiani con la partecipazione di  Matteo Saudino (La filosofia come resistenza), Emergency (presentazione libro Una persona alla volta di Gino Strada).

 

Domenica 9 ottobre 2022 ore 09:30 presso Inverso Pinasca

Pensieri partigiani con la partecipazione di Roberto Mezzalama (Il clima che cambia l’Italia. Viaggio in un paese sconvolto dall’emergenza climatica), Giuseppe Bonfratello (La presenza internazionale nella resistenza italiana), Emergency (presentazione libro Una persona alla volta di Gino Strada).

 

Leggi la trama del libro Una persona alla volta di Gino Strada

Camminate pensanti sui sentieri partigiani in collaborazione con gruppi ANPI (Perosa, Pinerolo, Torre Pellice).

Da anni l’associazione Pensieri in Piazza organizza delle “camminate o biciclettate pensanti”. Il nostro scopo è  quello sia di valorizzare luoghi poco esplorati del territorio Pinerolese, sia quello di accompagnare, alla scoperta di questi luoghi, momenti di riflessione e di dibattito su temi di attualità con l’intervento di pensatori italiani ed esteri.

Essere “partigiani” oggi, a quasi ottant’anni dalla Resistenza, che significato può avere? Non possiamo limitarci al ricordo, alla commemorazione, al riconoscimento del debito che indubbiamente ci lega a quell’esperienza, fondante del nostro stesso ordinamento politico democratico e antifascista. Tutti elementi importanti, ma non più sufficienti. Forse oggi è il momento di riscoprire un significato più ampio del termine “partigiano”, ovvero il suo richiamarci a una doppia esperienza: quella del “prendere parte” e, insieme, quella di “essere di parte”, di schierarsi, non soltanto a parole, ma attraverso scelte e azioni, all’interno di un movimento collettivo, “da una parte”. Oggi più che mai appare necessario porsi in questa prospettiva, per uscire dal sentimento di “indifferenza” che sembra dominare la nostra vita sociale; essere “partigiani” significa sapere “fare la differenza”, scegliere, decidere, rischiare, agire collettivamente, tentare in questo modo di aprire una via per la trasformazione sociale. E’ questo lo spirito con cui proponiamo l’iniziativa dei “Pensieri partigiani”: due camminate sui
sentieri percorsi dai partigiani durante la Resistenza in Val Pellice e in Val Chisone per riscoprire cosa possa significare oggi “essere di parte”, schierarsi “da una parte”.

Matteo Saudino

Il professor Matteo Saudino insegna Filosofia e Storia da 20 anni presso i licei torinesi. Ha collaborato con l’Università di Torino come docente di Istituzioni Politiche presso la Scuola di Specializzazione per insegnanti. Autore per Pearson-Paravia del manuale Per essere cittadini (2007), partecipa regolarmente a festival e tiene conferenze e seminari di filosofia in tutta Italia e si occupa di formazione per enti pubblici e imprese private. Ha pubblicato il volume di poesie Fragili Mutanti (Eris Edizioni, 2012). Coautore del libro Il Prof fannullone
(ed. Nuova Promo, 2017) e Cambiamo la scuola (Eris edizioni, 2021), è l’ideatore del popolare canale YouTube di divulgazione filosofica e storica BarbaSophia che conta oltre 233.000 iscritti e 28 milioni di visualizzazioni. Ha pubblicato La filosofia non è una barba (Vallardi editore, 2020) da cui è tratto lo spettacolo filosofico Muoio ergo sum (2021) e Ribellarsi con filosofia (Vallardi editore, 2022).

Giuseppe Bonfratello

Giuseppe Bonfratello, responsabile del Centro di Documentazione di Antonio Labriola. Ha pubblicato vari testi, tra cui Tedeschi contro Hitler? (2021)

Roberto Mezzalama

Roberto Mezzalama, una laurea in scienze naturali e un master in ingegneria ambientale, dopo dieci anni nel settore pubblico svolge da oltre vent’anni un ruolo apicale in una multinazionale di ingegneria ambientale. Collabora con l’Università di Harvard ed è membro del Consiglio di Amministrazione del Politecnico di Torino. La sua attività professionale consiste nella direzione di studi ambientali per grandi progetti infrastrutturali e lo ha portato a lavorare in oltre venti Paesi in Europa, Nord America, Africa e Asia Centrale. È entrato così in contatto con numerosi effetti del cambiamento climatico, dallo scioglimento del permafrost in Canada alla desertificazione delle savane dell’Africa. Per Einaudi ha pubblicato Il clima che cambia l’Italia. Viaggio in un Paese sconvolto dall’emergenza climatica (2021).

Gruppo Emergency

EMERGENCY è un’associazione indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.

EMERGENCY promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

Il loro impegno è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori che ogni giorno scelgono di stare con noi.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.