Autore: Luciano Gallino
Introduzione di Riccardo Barbero

Da Adriano Olivetti alla finanza globale. Tre interventi inediti

Il sociologo torinese Luciano Gallino è stato uno dei più autorevoli esponenti della disciplina, alla cui istituzionalizzazione ha contribuito nel secondo dopoguerra. Sono numerose le opere di Gallino. Docente universitario, articolista e scrittore, ha lavorato sui temi delle trasformazioni sociali, economiche e lavorative dovute all’avvento dei mercati finanziari e delle nuove tecnologie.

Direttore della rivista scientifica «Quaderni di Sociologia» dal 1968, ha inoltre presieduto il Consiglio Italiano delle Scienze Sociali e l’Associazione Italiana di Sociologia.

Dall’ introduzione:

“Società, economia e lavoro si fondono nel pensiero di Luciano Gallino, qui brillantemente sintetizzato in tre inediti che spaziano dalla sua esperienza presso l’Olivetti alle grandi trasformazioni della produzione industriale, fino ad arrivare alla finanziarizzazione dei mercati e al “colpo di Stato” del 2010″

La figura di Luciano Gallino emerge come solitaria e sostanzialmente inascoltata, ma a distanza di anni, le sue analisi si rivelano ancora straordinariamente attuali. Lavoro dignitoso, finanziarizzazione, precarietà, flessibilità, globalizzazione sono ancora questioni fondamentali del nostro tempo, a partire da cui, negli inediti qui presentati, Gallino traccia un affresco lucido, potente e coraggioso degli ultimi 60 anni di storia economica e sociale italiana e internazionale. Per evitare che una sola voce nel deserto continui a non fare alcuna eco…

Con questo volume si inaugura Pensierintasca…

Pensierintasca è una collana di testi brevi, agili, essenziali, che vogliono condensare in un limitato numero di pagine concetti a nostro avviso fondamentali per leggere e interpretare il presente, ma anche per agire e costruire il futuro.

Progetto realizzato con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Il libro si può acquistare nelle librerie e online. Lo puoi trovare anche su Diest libri

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *