Per continuare in modo produttivo il percorso di ricerca, l’associazione culturale Pensieri in Piazza  ha affiancato, all’intervento “tradizionale” degli incontri e delle conferenze, una attività di tipo editoriale partendo dalla consapevolezza che il flusso di internet, incondizionato e immateriale, necessita di “sedimentazioni”.

L’associazione Pensieri in Piazza è fortemente convinta che lo “strumento – libro” mantenga, anche nel nostro tempo, caratteri peculiari insostituibili, quali: non dispersività, linearità, consequenzialità e continuità della lettura.

La finalità di Pensieri in Piazza con il progetto PANEROSE è quello di stimolare la riflessione di un ampio pubblico su questioni legate al “vivere in comune”. L’associazione vuole riuscire a fermare l’attenzione su alcuni concetti come, per esempio, lo sviluppo “insostenibile”, la comunità e il territorio, il nichilismo e la finanziarizzazione. Grazie a questo progetto si accrescono e e si arricchiscono le risorse culturali del territorio ponendole in relazione con i processi di trasformazione globale.

I principi dei libri di PANEROSE sono:

  • il ricorso alla semplessità
  • portare il lettore ad una rinnovata corrispondenza pensiero – azione
  • un ampio utilizzo dell’immagine nelle sue varie accezioni
  • la forza e la capacità operativa del collettivo

Il progetto PANEROSE è possibile grazie alla collaborazione ed al lavoro di un collettivo di giovani: insieme al gruppo “storico” di Pensieri in Piazza si cerca di affrontare quello che è un problema fondamentale dell’umanità, cioè il confronto e la trasmissione culturale intergenerazionale. Il progetto, dalla pubblicazione del secondo libro “Da Adriano Olivetti alla finanza globale. Tre interventi inediti” di Luciano Gallino, è realizzato con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.