top-gallery-1.jpg
You are here: Home Pensieri e pensatori PAOLO PERTICARI - L'educazione impensabile

PAOLO PERTICARI - L'educazione impensabile

Paolo PerticariParlerò dell'educativo. Non tanto l'educazione impensabile, come dice il titolo del mio libro, ma l'educativo come problematica generale e cruciale in questo tempo in cui le cinque categorie che da sempre, nella modernità  e fino ad ora, hanno composto la visione dell'educazione, vengono messe alla prova dei fatti e delle attuali contingenze.

Quali sono questi cinque riferimenti irrinunciabili intorno a cui fin dai tempi dell'università  noi avevamo in mente che l'educazione dovesse strutturarsi?

1°. io ti incontro. Il tempo dell'incontro, l'importanza dell'incontro, la concretezza dell'incontro, l'aderenza all'incontro, con qualcuno che ha una storia, che ha una provenienza, che ha un volto; e dunque l'incontrarsi come riferimento irrinunciabile dell'educazione.

2°. io ti accetto. L'accettarsi non è mai qualcosa di neutrale; è sempre legato ad una scelta complessa, non è mai facile. Che cosa vuole dire accettare qualcuno?

3°. io ti ascolto. L'accettazione viene prima dell'ascolto: se io non accetto un interlocutore neppure lo ascolto. Però poi c'è il tempo dell'ascolto che è il tempo del sentire.

4°. io mi accompagno con te. Io faccio un percorso insieme a te.

5°. io imparo da te.

Queste sono le cinque categorie che comunque compongono l'educativo, l'educativo in un senso neutro, in un senso generale. L'educazione sarà  sempre qualche cosa che ha a che fare con l'incontrarsi, con l'accettarsi, con l'accompagnarsi, con l'ascoltarsi, con l'imparare qualche cosa l'uno dall'altro. Senza accettazione non c'è educazione.

Scarica l'intera relazione:
icon PAOLO PERTICARI - L'educazione impensabile (315.72 kB)

 

CONTATTI

PENSIERI IN PIAZZA

Via Brignone n. 9, Pinerolo C.A.P. 10064
tel. e fax 0121-378859
cell. 3343010497/3406533960
E-mail: pensierinpiazza@yahoo.it

PAOLO PERTICARI - L'educazione impensabile
Parlerò dell'educativo. Non tanto l'educazione im...
STEFANO CATUCCI - Del possibile, altrimenti soffoco...
E' a partire da Foucault che si sviluppa l'analisi...
MARCELLO CINI - La scienza nell'era dell'economia della conoscenza
... c'è sempre questa soggettività, non dello sc...
GIULIO GIORELLO - La sfida della complessità
Scrive Geymonat nel 1988 "Distruggere false conosc...
ROBERTO ARPAIA - La sfida della complessità
Limite:  nell'ambito della conoscenza scientifica...
MARIA LUISA BOCCIA - Potere di generare in tempi di eclissi della madre
Noi veniamo al mondo grazie alla relazione con un ...
ANNA MARIA ROLLIER - Bioetica: prospettive a confronto
L'umanità  di un essere umano non sta tanto nel ...
MAURIZIO   MORI - Bioetica: prospettive a confronto
Ho riportato ampi passi dell'Istruzione Donum Vita...
PAOLO MIRABELLA - Bioetica: prospettive a confronto
Ogni scienziato nello svolgimento della sua rice...
ALDO BONOMI - Economia, società , moltitudini
Aldo Bonomi. E' direttore dell'Istituto di ricerca...

NEWSLETTER

Iscrizione

NEWS

News

JA Content Slide Error: There is not any content in this category