top-gallery-1.jpg
You are here: Home Pensieri e pensatori

Relatori

icon

Giovanni Liotti

Membro della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (S.I.T.C.C.). Tra le sue opere: La discontinuità della coscienza (Milano, 1993); La dimensione interpersonale della coscienza (Roma, 1994, 2000); Le opere della coscienza: psicopatologia e psicoterapia nella prospettiva cognitivo-evoluzionista (Milano, 2001).

GIOVANNI LIOTTI - La dimensione interpersonale della coscienza

 

Gisella Bassanini

Architetta, è responsabile del Laboratorio Cultura delle donne e progetto urbano prresso il Politecnico di Milano. Tra le sue pubblicazioni: Tracce silenziose dell'abitare. La donna e la casa (Milano, 1990); Il discorso dei luoghi. Genesi e avventure dell'ordine moderno (Napoli, 1992); Architetture del quotidiano (Napoli, 1995); Nuove specie di spazi (Napoli, 2004) con L. Cascitelli, A. Barbara, S. Piardi.

 
icon

Giulio Giorello

Allievo di Ludovico Geymonat, come lui laureato in filosofia e matematica, è titolare della cattedra di Filosofia della scienza all'Università di MIlano. Tra le sue numerose pubblicazioni: il pensiero matematico e l'infinito (Milano, 1982); Le ragioni della scienza (con L. Geymonat, Bati, 1986); La filosofia della scienza (con D. Gillies, Bari, 1998); Lo specchio del reame (con R. Esposito e C. Sini Ravenna, 1997); Prometeo, Ulisse, Gilgames. Figure del mito (Milano, 2004); Di nessuna chiesa (Milano, 2005); La scienza tra le nuvole (con P. Gaspa, Milano, 2007).

GIULIO GIORELLO - Probabilismo, fallibilismo, relativismo

   
Giulio Giorello

GIULIO GIORELLO - La sfida della complessità

Scrive Geymonat nel 1988 "Distruggere false conoscenze è la premessa per poterne costruire di nuove. In genere i residui delle conoscenze vecchie e superate sono quelli che ci rallentano nella scoperta di nuovi campi del sapere. Così avvenne con Copernico e Galileo  che hanno dovuto distruggere il  sistema tolemaico per poter costruire un nuovo sistema . Di mio resto impegnato  distruggere l'idea di verità  assoluta , per lasciare il campo alle verità  relative".

 

GIUSEPPE CONTE

 

Poeta, narratore e saggista. E' stato consulente per la poesia dell'Editore Guanda, ed ha scritto per giornali come Stampa Sera, Mercurio (supplemento culturale di Repubblica) e Il Giornale. Ha esordito con un libro di critica nel 1972, La metafora barocca, mentre i suoi primi testi poetici sono apparsi nella celebre antologia La Parola Innamorata (1978). Con la raccolta Le Stagioni (1988) Conte ha vinto il Premio Montale.

   

Gruppo Teatro Angrogna

Si è costituito nel 1972 sotto la guida di Jean Louis Sappé. Il primo lavoro del gruppo teatrale è stato Caro padre, la guerra è ingiusta. La denuncia delle dinamiche distruttive e di morte continua nel lavoro Quarto mondo (1975) e ne La boje! che racconta la ribellione contro ogni forma di oppressione, dalla caserma alla scuola, alla fabbrica. Seguono poi Pralafera 1920, sulle prime lotte operaie in Italia e Ninna nanna della guerra. Nel 1987, con la messa in scena di Claudio Raimondo, attuale regista, nasce La Maciverica, un grande affresco di cultura popolare. Nel frattempo alcuni lavori vengono rappresentati in TV, come Martin Lutero e Il grande viaggio in occasione del terzo centenario del "Glorioso rimpatrio". Sempre sul tema dei Valdesi nel 1990 c'è lo spettacolo A la brua. Nel 1994 Café LIberté affronta il tema della Resistenza che ritornerà in Gino, classe 1924. Nel 1996 verrà messo in scena Fort Village, una scrittura collettiva sul tema della speculazione edilizia e della rapina del territorio.

La globalizzazione, l'immigrazione, l'incontro-scontro di culture viene affrontato ne La bicicletta di Jang(2001), mentre in Jongleurs! (2005) ci si confronta con il rapporto fede-vita, conormismo-ribellione. L'ultimo lavoro, di forte impegno politico e sociale, è dedicato a I Vanzetti, alla drammatica e coraggiosa lotta e testimonianza di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti.

 

GUIDO VIALE

E’ nato a Tokyo nel 1943. Vive a Milano dove lavora per una società di ricerche economiche e sociali. Fa parte del Comitato tecnico-scientifico dell’Agenzia nazionale per la protezione dell’ambiente (Anpa). Collabora ai quotidiani La Repubblica e il manifesto e a numerose riviste.

 

   

CONTATTI

PENSIERI IN PIAZZA

Via Brignone n. 9, Pinerolo C.A.P. 10064
tel. e fax 0121-378859
cell. 3343010497/3406533960
E-mail: pensierinpiazza@yahoo.it

PAOLO PERTICARI - L'educazione impensabile
Parlerò dell'educativo. Non tanto l'educazione im...
STEFANO CATUCCI - Del possibile, altrimenti soffoco...
E' a partire da Foucault che si sviluppa l'analisi...
MARCELLO CINI - La scienza nell'era dell'economia della conoscenza
... c'è sempre questa soggettività, non dello sc...
GIULIO GIORELLO - La sfida della complessità
Scrive Geymonat nel 1988 "Distruggere false conosc...
ROBERTO ARPAIA - La sfida della complessità
Limite:  nell'ambito della conoscenza scientifica...
MARIA LUISA BOCCIA - Potere di generare in tempi di eclissi della madre
Noi veniamo al mondo grazie alla relazione con un ...
ANNA MARIA ROLLIER - Bioetica: prospettive a confronto
L'umanità  di un essere umano non sta tanto nel ...
MAURIZIO   MORI - Bioetica: prospettive a confronto
Ho riportato ampi passi dell'Istruzione Donum Vita...
PAOLO MIRABELLA - Bioetica: prospettive a confronto
Ogni scienziato nello svolgimento della sua rice...
ALDO BONOMI - Economia, società , moltitudini
Aldo Bonomi. E' direttore dell'Istituto di ricerca...

NEWSLETTER

Iscrizione

NEWS

News

JA Content Slide Error: There is not any content in this category